Schloss Ambras

10.00

Categoria:

Descrizione

Castello di Ambras Innsbruck

L’incantevole mondo del Rinascimento

Il Signore del Tirolo, l’Arciduca Ferdinando II (1529-95), nonché figlio dell’Imperatore Ferdinando I, trasformò la fortezza medievale di Ambras in un castello rinascimentale in onore di sua moglie Philippine Welser. Per la collocazione delle sue collezioni, famose in tutto il mondo, venne eretto appositamente uno spazio museale, uno dei più importanti antenati del concetto odierno di museo, che è rimasto fino ad oggi nella sua sede originale.

Le armerie ospitano rare armature da torneo del Quattrocento provenienti dalle collezioni dell’Imperatore Massimiliano I, armature di famosi condottieri del Cinquecento, armature dell’Arciduca e della corte di Innsbruck ed armi risalenti alla Guerra dei 30 anni. Questo importante mecenate di Casa Asburgo raccolse nella camera d’arte e delle meraviglie oggetti preziosi e curiosi, rari ed esclusivi. Seguendo l’intento enciclopedico delle camera d’arte e delle meraviglie, sono stati riuniti in un unico spazio oggetti d’arte e pezzi naturali.

La Sala Spagnola va annoverata tra i più significativi saloni rinascimentali.

Nella parte alta del castello, ai tempi di Ferdinando si trovavano le abitazioni. Oggi in questi spazi si possono visitare le seguenti esposizioni permanenti: Storia del Castello, Ritratti di Maestri di Posta della Casa Taxis-Bordogna e la Collezione di vetri artistici Strasser. In estate sono inoltre aperte la collezione delle sculture gotiche e la galleria di ritratti degli Asburgo, con dipinti di pittori famosi tra i quali Hans Burgkmair, Lucas Cranach il Giovane, Giuseppe Arcimboldo e Peter Paul Rubens.

Non perdete inoltre la possibilità di vedere dal vivo una statutina intagliata nel legno di pero di una bellezza davvero incredile, la “Piccola Morte”, sinuosa, eterea, plastica è uno dei pezzi più particolari,veramente bellissimi e unici che si possono ammirare in questo spettacolare Castello museo.